Sindaco Marino: “Il Tempo? Oggi è bello, c’è il sole”

0

Nove giorni di colpevole silenzio. Il sindaco Marino, dopo essersi macchiato di ridicolo evitando di rispondere alle domande di due cronisti del quotidiano romano Il Tempo, ha continuato imperterrito a prendersi gioco dei cittadini e della stampa, in barba alla libertà e alla pluralità d’informazione, il fulcro di qualsiasi assetto democratico.
Non solo: anziché scusarsi con i cronisti (letteralmente aggrediti sotto i suoi occhi quasi divertiti), rispondere alle domande (perché le tasse aumentano e i servizi vengono puntualmente tagliati? Perché sono aumentate le tariffe per l’accesso alla ztl? Perché gli aumenti delle tariffe delle strisce blu – condannati anche dal Tar – non sono stati rimossi?), si è chiuso in un silenzio stampa che lascia pochissimo spazio ai dubbi.
Ormai è evidente: il sindaco Marino ha paura. Paura di affrontare una situazione più grande di lui, paura dei giornalisti che vogliono spiegare ai cittadini cosa sta succedendo a Roma, una città ormai allo sbando e incapace di risalire la china del degrado, dell’incuria e della criminalità. Anziché, dunque, organizzare una conferenza stampa per spiegare l’accaduto, per scusarsi o per dare risposte concrete ha preferito ‘tirare dritto’ e continuando le sue battaglie politico-ideologiche. E alla domanda di Di Francesco, cronista di Radio Radio, che gli chiedeva chiarimenti in merito alla questione de Il Tempo, ha risposto candidamente: “Il Tempo? oggi è bello, c’è il sole!”.

Share Button

Leave A Reply