I ROM UCCIDONO ROMA

0

di Andrea Ronchi –

Siamo attoniti di fronte alla drammatica realtà delle notizie che giungono da Via Mattia Battistini: 1 donna morta e sette persone ferite, di cui 3 in condizioni gravi, per la folle fuga di 3 giovani Rom a bordo di un’auto intestata – come altre 24 del resto – ad un altro Rom. Siamo attoniti ma non sorpresi, purtroppo.

La protervia, l’arroganza, l’impunità e la ormai palese illegalità della comunità Rom sta uccidendo la nostra Città giorno dopo giorno, protetta e difesa dal falso buonismo della sinistra e dalla incapacità del Ministro dell’Interno Angelino Alfano di rendersi conto della gravità della situazione.

Il sangue innocente versato questa sera sulle strade di Primavalle è un tragico tributo che Roma ed i suoi cittadini sono chiamati a pagare perchè parlare chiaramente di chiusura definitiva dei campi Rom, di abrogazione dei loro privilegi e della loro intoccabilità, di cancellazione di ogni sorta di connivenza e pietismo non sono argomenti “politicamente corretti” anzi, sono manifestazioni fasciste ed autoritarie.

Ma fateci il piacere: chi ha scelto di vivere nell’illegalità, chi ha deciso che per vivere bisogna rubare, chi ha deciso di sfruttare i propri figli per l’accattonaggio, chi avvelena la nostra aria con roghi tossici, chi fa fermare i treni perchè ruba il rame delle linee elettriche, chi se ne frega della convivenza civile e di ogni regola non siamo certo noi.

Noi le regole le rispettiamo, così come le leggi, così come paghiamo le tasse, così come proteggiamo i nostri figli e, se sbagliamo, paghiamo, di tasca nostra. Noi la casa ce la siamo comprata con un mutuo, non la pretendiamo per diritto ….

Adesso basta, svegliamoci tutti.

 

Share Button

Leave A Reply