L’insulto

0

de Il Mal Destro –

Che Roma debba liberarsi immediatamente di questo insignificante ed incapace Sindaco, che la sua protervia e la sua arroganza costituiscano un insulto costante ad una Città mortificata, che la sua capacità mistificatoria e l’uso continuo della menzogna siano il suo marchio di fabbrica: di tutto questo ne siamo pienamente convinti e se ne è accorta l’intera Città.

Ma l’insulto diretto e volgare che ieri, alla Festa de l’Unità, il Sindaco Marino ha saputo rivolgere ad un intero popolo di destra: “ tornino nelle fogne da dove sono venuti” , ebbene questo non può essere sottaciuto né può essere perdonato.

Marino chieda scusa alla memoria di Giorgio Almirante ed alla sua incrollabile rettitudine morale.

Marino chiesa scusa a Paolo Borsellino ed al suo sacrificio in nome della lotta – vera – alla Mafia.

Marino chiesa scusa a quel popolo di destra che ha saputo combattere il terrorismo, sia rosso che nero, indistintamente.

Marino chieda scusa a quel popolo di destra che ha saputo combattere Tangentopoli e ne è uscito pulito, non come certe frange catto – comuniste in cui lui si riconosce.

Marino chieda scusa a quel popolo di destra che continua a credere e a lottare per la Patria, la famiglia, l’onestà, la giustizia sociale.

Marino chieda scusa ai romani e agli italiani tutti che nei valori della destra si riconoscono.

Liberiamo Roma da Marino, liberiamo la politica italiana di personaggi sordidi e meschini come Ignazio Marino.

Share Button

Leave A Reply