La Roma di Marino, simbolo di degrado nel mondo

0

di Andrea Ronchi – La Capitale d’Italia, incidentalmente anche Capitale della cristianità, è diventata un simbolo di degrado in tutto il mondo.

Non solo i massimi esponenti del mondo produttivo romano, che di fronte all’immobilismo amministrativo e politico hanno chiesto un Commissario per il Giubileo – come il presidente della Camera di Commercio, Giancarlo Cremonesi – ma anche i mass media di tutto il mondo (oggi il Telegraph, ieri la Reuters) hanno ‘fotografato’ il disastro amministrativo romano.

Da oltre un anno sosteniamo la necessità, che oggi diventa un obbligo, di dare a Roma un nuovo volto morale, culturale, economico, amministrativo e politico.

Cosa si aspetta? Chi impedisce che Roma resti così? Certamente non i romani, almeno quelli per bene.

Share Button

Leave A Reply